Anci Sicilia: protocollo di legalità a tutela delpatrimonio pubblico e contro le infiltrazioni mafiose

Anci Sicilia: protocollo di legalità a tutela delpatrimonio pubblico e contro le infiltrazioni mafiose

“Si avvia oggi un’importante collaborazione istituzionale per sconfiggere l’utilizzo perverso e mafioso del patrimonio pubblico e per dare una risposta sistemica ai recenti attentati perpetrati ai danni del sindaco di Troina, Sebastiano Venezia, e del presidente dell’Ente Parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci”.
Lo ha detto Leoluca Orlando, presidente dell’AnciSicilia, che, questa mattina, ha sottoscritto un Protocollo di Legalità insieme con il presidente della Regione, Rosario Crocetta, l’assessore regionale all’Agricoltura, Antonello Cracolici, l’assessore regionale al Territorio,Maurizio Croce, i nove prefetti dell’Isola e i rappresentanti dell’Ente Sviluppo Agricolo, dell’Ente Parco delle Madonie, dell’Ente Parco dell’Etna e dell’Ente Parco dei Monti Sicani.
Il Protocollo d’intesa intende diffondere la cultura della legalità a tutela e garanzia dei cittadini, servendosi di tutti gli strumenti normativi a disposizione affinché nelle procedure di concessione a privati di beni intestati ai soggetti firmatari, sia garantito il pieno e incondizionato rispetto della disciplina legislativa vigente con l’obiettivo di prevenire infiltrazioni mafiose.
I firmatari dell’accordo rafforzeranno la collaborazione per contrastare possibili fenomeni di infiltrazioni sul territorio, tutelando l’economia, controllando le attività più vulnerabili alle contaminazioni mafiose e realizzando un costante monitoraggio sulle attività locali.

redazione

Lascia un commento