Basket: CUS Unime sconfitta in casa dalla Nuovo Trogylos

La formazione di Priolo espugna il PalaNebiolo e continua la sua corsa verso il vertice della
classifica. Il CUS Unime parte male ed è costretto ad inseguire per tutta la partita.
Inizia male la fase ad orologio per il CUS Unime, superato tra le mura amiche del Palasport di
Contrada Conca d’Oro dalla Nuova Trogylos Priolo. Le messinesi non riescono mai ad entrare in
partita e da subito vengono messe sotto dalla formazione ospite che, dal canto suo, non conosce
sconfitte da quando ha inserito in organico la terza straniera, la lettone Karlsone, scalando la
classifica e candidandosi per la vittoria finale del torneo. Pesa tra le fila cussine l’assenza di
Sabrina Natale, assente da ora sino a fine stagione perché voltata all’estero per un’esperienza in
Erasmus. Formula ad orologio molto penalizzante, tra l’altro, per il CUS Unime costretto ad
affrontare nelle due partite previste le due squadre più forti della serie.
Partono bene le ospiti e costringono le gialloblu ad inseguire per tutta la partita che, comunque, pur
con tanti errori sotto canestro rimangono a contatto con le siracusane, riportandosi sempre sotto
anche quando le avversarie tentano l’allungo (34-38 al 24’ e 51-55 al 33’). Alla fine, però, paga la
maggiore fisicità della Nuova Trogylos e, nonostante i canestri di Giulia Borgia, la sconfitta diventa
inevitabile per le cussine.
Prossimo impegno per le cussine previsto il 14 marzo, quando le ragazze allenate da Coach
Zanghì faranno visita alla Rainbow Catania, vittoriosa nel primo turno con un sonoro 93-30 in casa
della Basket School Pantera 08.
Cus Unime – N. Trogylos Priolo 61-70 (11-17, 24-33, 42-52)
CUS Unime: Kramer 10, Boncompagni, Borgia 19, Scardino 10, Zagami, Polizzi 6, Grillo 6, Pellicanò,
Cascio 10, Mazzullo. All. Zanghì.
Nuova Trogylos Priolo: Cigic 21, Spampinato 14, Karlsone 17, Capici 6, Cocina, Seino Barbon 12,
Caliò. All. Catanzaro
Arbitri: Castorina e Puglisi.