Castelmola: San Biagio e l’Annunziata attraverso i sentieri “dei Saraceni” e “Cuculunazzo” (video)

Da Taormina a Castelmola e ritorno sulle tracce di due “gioiellini” dell’architettura medievale, salendo dal sentiero “dei Saraceni” e scendendo dal sentiero “Cuculunazzo” e poi “Branco”
Entrambe le chiese sono due autentici eremi. Entrambe assomigliano alle “ermitas” spagnole o messicane.
San Biagio, incastonata sulla roccia, forse costruita sui resti di epoca romana, ad unica navata, voltata a botte, con facciata a capanna e campaniletto inglobato in cuspide, ha tutto l’aspetto di un edificio secentesco. All’interno gli affreschi di San Biagio e della Madonna.
L’Annunziata, invece, ha la struttura della piccola basilica arabo-normanna. Costruita, infatti, da Ruggero, è stata nel tempo rimaneggiata. I portali sono platereschi, la finestrella laterale normanna, il campanile laterale secentesco. In una foto d’epoca, tinteggiata di bianco, l’Annunziata è molto simile ad alcune “ermitas” spagnole.

Michele Palamara

VIDEO: