Lunedì 26 ottobre quarto incontro della Scuola di Liberalismo 2020 di Messina

Quarto appuntamento dell’edizione 2020, la decima, della Scuola di Liberalismo di Messina, promossa dalla Fondazione Luigi Einaudi ed organizzata in collaborazione con l’Università degli Studi di Messina e con la Fondazione Bonino-Pulejo.

La quarta lezione si svolgerà lunedì 26 ottobre, dalle ore 17 alle ore 19, sulla piattaforma Microsoft Teams, e sarà tenuta dal Prof. Giuseppe Sobbrio (Emerito di Economia Pubblica presso l’Università di Messina, nonché componente del Comitato Scientifico della Fondazione Einaudi), con una relazione dal titolo “L’esercizio della libertà individuale di scelta nei confronti del Governo e nelle diverse forme di mercato”.

La partecipazione all’incontro è valida ai fini del riconoscimento di crediti formativi agli studenti dell’Università di Messina e agli avvocati iscritti al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Messina.

FILARMONICA LAUDAMO: concerto di domenica 25 ottobre 2020 | SERGEJ KRYLOV/EDOARDO STRABBIOLI Palacultura Antonello

Il secondo appuntamento della 100ª stagione concertistica della Filarmonica Laudamo domenica 25 ottobre 2020 al Palacultura Antonello vedrà protagonisti il violinista SERGEJ KRYLOV, fra i più importanti artisti sulla scena internazionale e l’apprezzatissimo pianista EDOARDO MARIA STRABBIOLI, in luogo dell’annunciato concerto con Salvatore Accardo e Laura Manzini, a causa di un’ indisposizione sopravvenuta del Mº Accardo.

In programma musiche di César Franck e Maurice Ravel.

Questi gli orari dei concerti in doppio turno: Turno A ore 17:30 e Turno B ore 20:00.

SERGEJ KRYLOV è uno dei più rinomati artisti del panorama internazionale. L’effervescente musicalità, il virtuosismo strabiliante come raffinato strumento sempre al servizio dell’espressività, l’intenso lirismo e la bellezza del suono sono solo alcuni elementi che lo hanno reso celebre.

Negli ultimi anni il violinista russo è stato ospite delle principali istituzioni musicali e ha collaborato con orchestre quali la Russian National Orchestra, la Filarmonica della Scala, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Orchestre Philharmonique de Radio France, la Deutsche Symphonie-Orchester e la Budapest Festival Orchestra.

Tra i maggiori direttori con cui Krylov ha lavorato figurano Mikhail Pletnëv, Dmitrij Kitajenko, Marin Alsop, Fabio Luisi, Vasily Petrenko, Valery Gergiev, Andrey Boreyko, Vladimir Jurowski, Roberto Abbado, Yuri Temirkanov, Dmitry Liss, Yuri Bashmet e Michał Nesterowicz.

Sergej Krylov è Direttore musicale della Lithuanian Chamber Orchestra con la quale ama esplorare nel doppio ruolo di direttore e solista un repertorio molto ampio che spazia dal barocco alla musica contemporanea.

Tra i principali impegni degli ultimi anni figurano concerti con la London Philharmonic, Royal Philharmonic, Dresdner Philharmonie, le Filarmoniche di Mosca e San Pietroburgo, l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, Orchestre Philharmonique de Strasbourg e la Royal Liverpool Philharmonic.

EDOARDO MARIA STRABBIOLI è un musicista di grande versatilità la cui carriera spazia dalla musica da camera, nelle sue più diverse formazioni, al repertorio solistico e all’insegnamento. Dopo aver completato i suoi studi al Conservatorio di Milano con Carlo Vidusso, ha iniziato una carriera che lo ha visto protagonista in numerosi recital e ospite di orchestre prestigiose quali l’Orchestra da Camera di Stoccarda, l’Orchestra della Radio di Colonia, l’Orchestra da Camera di Mantova. La sua curiosità, sia intellettuale che musicale, ha giocato un ruolo fondamentale nella sua decisione di dedicarsi sempre di più alla musica da camera; negli ultimi anni ha avuto modo di collaborare con artisti quali Frank Peter Zimmermann, Saschko Gawriloff, Sergej Krylov, Kyoko Takezawa, Suyoen Kim, Pierre Amoyal, Marco Rizzi, Liana Issakadze, Wen-Sinn Yang, lo Shostakovich Quartet, il Signum Saxophone Quartet e molti altri. Con loro ha suonato nelle più importanti istituzioni musicali europee, tra cui il Concertgebouw di Amsterdam, il Gewandhaus di Lipsia, Semperoper di Dresda, l’Auditorium Nacional di Madrid, la Tonhalle di Zurigo, l’Auditorium du Louvre, la Wigmore Hall di Londra, la Toppan Hall di Tokyo ed è stato ospite di festival internazionali come lo Schleswig-Holstein e il Ludwigsburger Schloss-Festspiele.

Numerose sono le sue registrazioni radiofoniche per Rai, BBC, Drs2, Avro, Bayerischer Rundfunk, Mitteldeutscher Rundfunk e Radio France. Da cinque anni è il Supervisore del Comitato Artistico del Verona International Piano Competition. È titolare della cattedra di Pianoforte presso il Conservatorio di Verona.

Prossimo concerto domenica 1 novembre 2020 con ILIA KIM pianoforte e guida all’ascoltoin “Amore e morte nella poetica di Chopin”, unprogetto di Piero Rattalino.

Palacultura Antonello, turno A ore 17:30, turno B ore 20.

________________________________________________________________________________

La stagione del centenario della Filarmonica Laudamo è stata progettata nell’assoluto rispetto delle norme governative vigenti sul distanziamento, che autorizzano un numero massimo di 200 persone nei luoghi di spettacolo al chiuso. Per venire incontro al maggior numero di abbonati e spettatori e per consentire le necessarie operazioni di sanificazione dei locali, la Filarmonica Laudamo ha quindi predisposto un doppio turno di concerti domenicali (Turno A ore 17,30 e Turno B ore 20,00) con prenotazione obbligatoria del posto a sedere da effettuare al momento della sottoscrizione dell’abbonamento.

Gli abbonamenti per i posti rimasti disponibili si possono ancora acquistare nella sede della Filarmonica Laudamo (via Peculio Frumentario 3, Messina – 090 710929 – 340 0861640) dal lunedì al venerdì ore 9-13, ed il martedì anche il pomeriggio dalle 15 alle 18.

*******************************

Filarmonica Laudamo Messina ente moraleonlus

Via Peculio Frumentario 3 – 98122 Messina


tel. 090 710929 – 340 0861640

laudamo@tiscali.it 

www.filarmonicalaudamo.it

Oggi terzo incontro della Scuola di Liberalismo 2020 di Messina

Terzo appuntamento dell’edizione 2020, la decima, della Scuola di Liberalismo di Messina, promossa dalla Fondazione Luigi Einaudi ed organizzata in collaborazione con l’Università degli Studi di Messina e con la Fondazione Bonino-Pulejo.

La terza lezione si svolgerà giovedì 22 ottobre, dalle ore 17 alle ore 19, sulla piattaforma Microsoft Teams, e sarà tenuta dal Prof. Giuseppe Giordano (Ordinario di Storia della Filosofia presso l’Università di Messina), con una relazione dal titolo “La libertà degli antichi e dei moderni: la democrazia diretta e la democrazia rappresentativa”.

La partecipazione all’incontro è valida ai fini del riconoscimento di crediti formativi agli studenti dell’Università di Messina e agli avvocati iscritti al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Messina.

Scuola di Liberalismo: oggi secondo incontro

Secondo appuntamento dell’edizione 2020 della Scuola di Liberalismo di Messina, promossa dalla Fondazione Luigi Einaudi ed organizzata in collaborazione con l’Università degli Studi di Messina e con la Fondazione Bonino-Pulejo.

La seconda lezione si svolgerà oggi lunedì 19 ottobre, dalle ore 17 alle ore 19, sulla piattaforma Microsoft Teams, e sarà tenuta dal Prof. Giovanni Moschella (Prorettore Vicario dell’Università di Messina, nonché Ordinario di Istituzioni di Diritto pubblico presso lo stesso Ateneo), con una relazione dal titolo “Il Liberalismo come forma istituzionale”.

La partecipazione all’incontro è valida ai fini del riconoscimento di crediti formativi agli studenti dell’Università di Messina e agli avvocati iscritti all’Ordine degli Avvocati di Messina.

Giovedì 15 ottobre la prima lezione dell’edizione 2020 della Scuola di Liberalismo di Messina

Giovedì 15 ottobre, alle ore 17.00, avrà ufficialmente inizio l’edizione 2020, la decima, della Scuola di Liberalismo di Messina, promossa dalla Fondazione Luigi Einaudi ed organizzata in collaborazione con l’Università degli Studi di Messina e con la Fondazione Bonino-Pulejo. Il corso, che tratterà delle figure e delle forme del pensiero liberale, si articolerà in 17 lezioni erogate in modalità telematica attraverso la piattaforma Microsoft Teams.

La prima lezione, dopo il saluto introduttivo del Presidente della Fondazione Einaudi, Giuseppe Benedetto, e del Direttore generale della Scuola, Pippo Rao, sarà tenuta dal Direttore scientifico della Scuola, Prof. Giuseppe Gembillo, con una relazione dal titolo
“Quale Liberalismo?”.

La partecipazione all’incontro è valida ai fini del riconoscimento di crediti formativi agli studenti dell’Università di Messina e agli avvocati iscritti al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Messina.

Vento dello Stretto: domenica visita guidata al Tempio di “Cristo Re”, Torre di Rocca Guelfonia, mura di Carlo V e vecchie carceri borboniche

Il Progetto Crescere Insieme nella persona dei gestori del sito Nino Femminó e Alessandra Di Giacomo, in collaborazione con il movimento “Vento dello Stretto” di Messina e “Fare Verde” di Messina organizza per domenica 11 ottobre a partire dalle ore 10:00 una visita guidata al Tempio di “Cristo Re”, Torre di Rocca Guelfonia, mura di Carlo V e vecchie carceri borboniche.  

La visita guidata di domenica 11 ottobre darà la possibilità ai cittadini messinesi di ascoltare la storia di una tra le zone più suggestive della nostra città, molto spesso sconosciuta. Ringraziamo il progetto “Crescere insieme” per l’impegno profuso costantemente per aver riqualificato e consentito la fruizione di questi meravigliosi beni artistici ed architettonici” ha dichiarato Dario Carbone, Vice Presidente del Vento dello Stretto.

La visita guidata sarà tenuta da due guide turistiche abilitate, la dott.ssa Grazia Occhino ed il dott. Sergio Longo, impegnati giornalmente nel mostrare le meraviglie di Messina ai turisti – spesso stranieri – che in questa occasione faranno da Ciceroni ai propri concittadini” continua Piero Adamo, Presidente del Vento dello Stretto.

Sarà possibile partecipare alla visita guidata esclusivamente previa prenotazione, inviando una mail all’indirizzo infoventodellostretto@gmail.com indicando nome, cognome, luogo e data di nascita ed un recapito telefonico, così da predisporre l’elenco dei partecipanti nel rispetto della normativa anti-covid.

Durante tutto il tragitto sarà obbligatorio indossare la mascherina e mantenere il distanziamento; i partecipanti saranno suddivisi in gruppi.

L’iniziativa si inserisce nel percorso #radiciefuturo avviato da tempo dal Movimento al fine di far conoscere ai cittadini messinesi le potenzialità e le bellezze della propria terra.

Il raduno dei partecipanti è previsto alle ore 10:15 al Belvedere di Cristo Re.

Presentata la X edizione della “Scuola di Liberalismo di Messina 2020”

Si è svolta stamane (nel giorno dei 98 anni dalla nascita del Partito Liberale Italiano), presso la Sala Senato dell’Università di Messina, la Conferenza stampa di presentazione della Scuola di Liberalismo 2020 della Fondazione Einaudi, organizzata col patrocinio dell’Ateneo e della Fondazione Bonino-Pulejo.

Giunta alla sua X edizione, l’iniziativa è stata presenza dal Prorettore vicario, prof. Giovanni Moschella, dal Direttore generale della Scuola, Pippo Rao, e dal Direttore scientifico, Pippo Gembillo.

Hanno partecipato all’incontro anche Enzo Palumbo, membro della Commissione Giustizia della Fondazione Einaudi, Salvatore Totaro, responsabile del Comitato di Segreteria, Paola Lentini, membro del Comitato organizzatore e Gaetano Majolino, responsabile informatico.

“Con grande piacere – ha affermato il prof. Moschella – l’Ateneo ospita la presentazione di questa X edizione della Scuola di Liberalismo di Messina e rinnova la collaborazione seppur in una fase difficile sotto il profilo organizzativo. Aver deciso di proseguire con questo percorso ha una duplice valenza. Da un lato è un segno di coinvolgimento nei confronti di argomenti importanti e dall’altro i temi che saranno affrontati hanno un valore attuale ed un legame con i mesi complessi che abbiamo vissuto. Durante le lezioni si parlerà di Democrazia, partecipazione, tutela dei diritti fondamentali, delle nuove forme di svolgimento dei processi decisionali e istituzionali. In quest’ottica si pensi ad esempio ai DPCM e non solo”.

“Ringrazio l’Università di Messina – ha aggiunto Rao – per il supporto, sia organizzativo che scientifico, offerto alla Scuola. Un grazie va anche alle Fondazioni Einaudi e Bonino-Pulejo ed a tutte le persone che hanno permesso di poter affrontare l’esperienza della X edizione su un terreno diverso, cioè, quello online. L’obiettivo del Corso sarà quello di stimolare l’interesse verso la cultura liberale, approfondendo tematiche del liberismo più autentico, vale a dire, quello capace di fornire risposte concrete ai problemi sociali. Il nostro compito sarà quello di vigilare sulla libertà e difenderla dalla falsa verità che spesso la imbriglia senza permettere la sua massima espressione”.

Come da calendario, la “Scuola di Liberalismo di Messina 2020” verrà inaugurata il 15 ottobre 2020. Il Corso, che tratterà delle figure e delle forme del Liberalismo, si articolerà in 17 lezioni telematiche. Ai frequentanti di almeno i 2/3 delle lezioni, sarà rilasciato un attestato di partecipazione. L’intero Corso – che vede anche la collaborazione di 6 Ordini Professionali, ovvero, Architetti, Avvocati, Commercialisti, Ingegneri, Medici, Notai) si terrà online sulla piattaforma Microsoft Teams, dalle ore 17 alle ore 19, nei giorni di lunedì e giovedì. Agli studenti universitari verranno riconosciute le seguenti quote di crediti formativi: 0,25 CFU per la partecipazione ad ogni lezione del corso, la cui durata prevista è di mezza giornata; 0,50 CFU per la partecipazione ad ogni lezione del corso, la cui durata prevista è per l’intera giornata. Agli Avvocati saranno rilasciati 12 crediti formativi per la frequenza totale delle lezioni e 1 credito per ciascuno dei moduli autonomamente fruibili.

Al termine del ciclo di lezioni è stata programmato un seminario riepilogativo, che si svolgerà in presenza al netto di nuove indicazioni. Verranno, inoltre, assegnate 2 borse di studio ai corsisti, con età inferiore a 32 anni, che avranno svolto delle tesine sulle tracce che saranno comunicate e che verteranno sui temi oggetto del Corso. La prima borsa, intitolata alla memoria di Enrico Vinci è stanziata dalla Fondazione Luigi Einaudi per un valore pari a 500 euro. La seconda, anch’essa del valore di 500 euro, è messa in palio dal Coordinamento messinese della Fondazione Luigi Einaudi.

Scuola di Liberalismo: giovedì conferenza stampa

Giovedì 8 ottobre, alle ore 10,30, presso la Sala Senato dell’Università degli Studi si terrà la Conferenza Stampa di presentazione della Scuola di Liberalismo della Fondazione Einaudi, organizzata col patrocinio dell’Ateneo e della Fondazione Bonino-Pulejo.

Alla presenza del Magnifico Rettore Prof. Salvatore Cuzzocrea e del Vicario Prof. Giovanni Moschella, il direttore generale della Scuola Pippo Rao e il direttore scientifico Pippo Gembillo presenteranno la X edizione messinese della Scuola di Liberalismo. Parteciperanno all’incontro: Enzo Palumbo, membro della Commissione Giustizia della Fondazione Einaudi, Edoardo Milio, responsabile relazioni istituzionali, Salvatore Totaro, responsabile del Comitato di Segreteria, Gaetano Majolino, responsabile informatico, Francesco Sarà, responsabile Comunicazione, i Presidenti degli Ordini professionali (Architetti, Avvocati, Commercialisti, Ingegneri, Medici, Notai) e i membri del Comitato organizzatore: Fulvio Arena, Angelica Esposito, Paola Lentini, Giovanni Marino, Giuseppe Scibilia, Giuseppe Tardiolo, Gianni Toscano.

Mostra collettiva itinerante Segnalibro d’artista

Martedì 6 ottobre, presso i locali del Mondadori Bookstore di Messina, alle ore 19,00, avrà luogo il vernissage della mostra “Segnalibro d’ Artista” a cura di Mariateresa Zagone, organizzata dall’Associazione “La Stanza dello Scirocco”

Essa propone una riflessione sullo stato dell’arte italiana e siciliana in particolare fornendo un panorama multiforme fatto di disegno, pittura e design, grafica e illustrazione, differenti background e svariate tecniche artistiche. Gli artisti che hanno rielaborato il proprio linguaggio nella sfida col piccolissimo formato sono stati 28 per un totale di 29 “segnalibro” e sono:

Donatella Alibrandi, Angela Andaloro, Gregorio Cesareo, Daniele Commito, Angela Di Blasi. Stefania Di Trapani, Sofia Donato, Eden Eban, Maria Anna Frisone, Adriano Fuscà, Maria Inferrera, Puccio La Fauci, Daniela Tania Linguanti,  Virginia Lorenzetti,   Alessandro Maio,  Floriana Materazzo, Serena Moschetto, Rosa Lucia Motta, Marina Pace, Paola Vanessa Pietrafitta, Francesco Pietrella, Giuseppe Pizzardi, Lucia Ragusa, Rossana Ragusa, Caterina Scandurra, Rosa Scidà, Carla Siracusano, Maria Felice Vadalà .

La mostra sarà visitabile tutti i giorni (ad esclusione della domenica) fino a sabato 17 ottobre dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle ore 16,30 alle ore 20,00

LUNEDÌ ALLA VILLA DANTE IL “CAROSELLO. NON SOLO CABARET”

Per “Social Walk. Tra Musica, Arte e Spettacolo”, la rassegna organizzata e promossa dal Comune di Messina, appuntamento lunedì 5 ottobre alle ore 20,30 nell’arena di Villa Dante con “Carosello. Non solo cabaret”, il nuovo spettacolo diretto da Sasà Neri emesso in scena dai Barcollanti, “costola” comica della Compagnia dei Balocchi, insieme con “I 2 perché” (Riccardo Ingegneri alla chitarra e Silvia La Face alla voce).  

Strizzando l’occhio al varietà, stravolgendo alcune delle figure da fiaba più famose, da Biancaneve alla Sirenetta, da Mulan a Frozen, mischiando sketch e canzoni rigorosamente dal vivo e ammiccando anche a film come Chicago, La La Land e Cabaret, “Carosello” segna il ritorno sulle scene della propria città degli artisti della “Luna Obliqua di Sasà Neri dopo la lunga pausa imposta dal COVID.

Con un copione largamente inedito, costruito in gran parte da testi scritti dagli stessi attori, “Carosello” vedrà alternarsi sul palco una quindicina di comici.  Tra loro saranno, anche, voci soliste Viviana Romano, starperformer di EsosTheatre – Il Teatro degli Esoscheletri, Caterina Pastura, una delle più giovani artiste della Compagnia dei Balocchi, Anna Curcuruto, performer dei Balocchi appena ammessa all’Accademia del Brancaccio di Roma, Santi Lembo e Desirèe Assenza, rispettivamente Medaglia d’Oro e Medaglia d’Argento alla Coppa Italia Performer Arti Sceniche, e Chiara Frisone, protagonista del recente successo “Juliet ≡ Romeo”, che ha debuttato al Teatro Mandanici di Barcellona Pozzo di Gotto.