Il consiglio della IV circoscrizione chiede all’Amministrazione la riqualificazione di Piazza Unione Europea

Il consiglio della IV circoscrizione presieduto da Alberto De Luca ha votato all’unanimità una delibera che chiede all’Amministrazione comunale l’opportunità di prevedere la riqualificazione di Piazza Unione Europea.

Durante i lavori i consiglieri hanno messo nero su bianco le proprie idee, chiedendo all’amministrazione l’eliminazione delle aiuole al centro della piazza così come previsto dal progetto originale. Le aiuole non erano presenti fino alla metà degli anni ’70. Il consiglio chiede che il restyling possa essere effettuato salvaguardando la flora, prevedendone la ripiantumazione in aree più idonee e considerando l’opportunità di posizionare nuove alberature lì dove erano state previste il secolo scorso.

Nella città più alberata d’Italia  – dichiara Alberto De Luca presidente della IV circoscrizione – dovremmo permetterci il lusso di riscoprire la bellezza di uno spazio, così come immaginato dall’architetto Zanca, libero da eccessivi ingombri e con una precisa visione prospettica, pronto ad accogliere eventi e manifestazioni. Sfido chiunque a trovare, per tutte le piazze più belle d’Italia, la necessità di sfregiarle con interventi posticci, poco funzionali e degradanti, rispetto all’originaria progettazione. Agli ecologisti che hanno fatto marcire alberi secolari, preferisco rispondere col coraggio di chi non si rassegna a vedere una splendida città, imbruttita da interventi senza alcuna “prospettiva”. In alcuni casi la riscoperta del passato, non è altro che un ritorno al futuro… e alla bellezza!”

Sono cresciuto osservando foto antiche della città – dice Francesco Melita coordinatore IV commissione –  e ho notato come nel corso dei decenni certe zone hanno completamente cambiato conformazione peggiorando dal punto di vista estetico e funzionale. Piazza Municipio è stata concepita all’indomani del terremoto come un grande spazio aperto che consentiva la vista del Palazzo Municipale dal mare, ed è stata sede di importanti eventi molto partecipati come ad esempio il teatro dei dodicimila. Oggi la presenza delle aiuole al centro della piazza rendono fruibile solo porzioni di essa per manifestazioni e spettacoli, e il palazzo municipale è quasi invisibile dal mare per via della vegetazione. Basta cercare su google “piazze più belle d’Italia” per accorgersi che la presenza di alberi all’interno delle piazze è molto rara”. I consiglieri in delibera hanno chiesto di bandire un concorso di idee per la valorizzazione, coinvolgendo anche dei light designer – oggi con l’ausilio delle luci si possono creare cose fantastiche – continua Melita – l’idea del consiglio è quella di rimettere al centro la bellezza del palazzo Municipale con l’ausilio di un’illuminazione che possa rendere piazza e palazzo un colpo d’occhio. –

Il Consiglio chiede, inoltre, all’amministrazione, l’esposizione dei reperti archeologici rinvenuti in quell’area, e consegnare il giusto pregio a questo spazio, che è la porta d’ingresso della nostra casa comunale e luogo simbolo di una città che vuole riemergere.