“Coraggio! L’Europa dei Fondatori Per gli Stati Uniti d’Europa – Festa dell’Europa 2020”: il 9 maggio in diretta facebook

“Coraggio! L’Europa dei Fondatori Per gli Stati Uniti d’Europa – Festa dell’Europa 2020”: il 9 maggio in diretta facebook

La Scuola di Liberalismo Fondazione Luigi Einaudi di Messina invita tutti a partecipare a “Coraggio! L’Europa dei Fondatori Per gli Stati Uniti d’Europa – Festa dell’Europa 2020”, iniziativa della Fondazione Luigi Einaudi in memoria di Gaetano Martino ed organizzata in collaborazione con l’Istituto di Studi Federalisti “Altiero Spinelli”.
L’evento sarà trasmesso sabato 9 maggio, a partire dalle ore 10, in diretta web sulle piattaforme social della Fondazione Einaudi (facebook.com/fleinaudi, twitter.com/fleinaudi, Canale YouTube Fondazione Luigi Einaudi Onlus).
L’incontro, che sarà introdotto dagli indirizzi di saluto di Giuseppe Benedetto (Presidente della Fondazione Luigi Einaudi) e di Federico Brunelli (Direttore dell’Istituto di Studi Federalisti “Altiero Spinelli”), sarà moderato da Michele Gerace (Responsabile del progetto “Fondazione Luigi Einaudi per la Scuola”) e si chiuderà con le conclusioni di Emma Galli (Direttore Scientifico della Fondazione Luigi Einaudi).
Tra i numerosi interventi previsti, quello di Delia Mangiaracina (Coordinatrice della Scuola di Liberalismo della Fondazione Luigi Einaudi) e quello della “nostra” Angelica Esposito (corsista dell’edizione 2019 della Scuola di Liberalismo FLE di Messina e vincitrice della borsa di studio, intitolata a Franco Martino, istituita dalla Presidenza nazionale della Fondazione Luigi Einaudi), che si cimenterà nella lettura di un brano di Luigi Einaudi, tratto da “Risorgimento liberale” del gennaio 1945, dal titolo “Contro il mito dello Stato sovrano”.
Un motivo di orgoglio e di vanto per la Scuola di Liberalismo di Messina e per i Proff. Pippo Rao (Direttore Generale) e Giuseppe Gembillo (Direttore Scientifico), e un riconoscimento dell’elevatissimo livello didattico e formativo offerto negli anni, che arriva proprio in occasione del 65° anniversario della Conferenza di Messina del 1955, dove si gettarono le basi per l’edificazione della Comunità Europea e in cui un ruolo da protagonista indiscusso venne rivestito proprio dal Prof. Gaetano Martino, illustre ed indimenticabile liberale messinese.

redazione