Eletto il nuovo consiglio direttivo INBAR: confermata Anna Carulli alla presidenza

Eletto il nuovo consiglio direttivo INBAR: confermata Anna Carulli alla presidenza

Questo pomeriggio a Torino, durante il Congresso “Restructura: la visione culturale del territorio”, la messinese Anna Carulli è stata riconfermata alla guida dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura per altri tre anni.

Nel Consiglio Direttivo, insieme ad Anna Carulli, ci sarà Marco Caserio alla segreteria, Federico Morchio alla tesoreria; e poi ancora Nando Bertolini agli affari istituzionali, Raffaella Patrone all’aerea nord, Carla Calvino all’area centro e Antonio Laghezza all’area sud.

“Un ringraziamento – ha dichiarato Anna Carulli a conclusione dei lavori – va a tutti i delegati dell’istituto e alla segreteria nazionale che ha supportato, con la sig.ra Pina Buompane, i lavori congressuali. Ringrazio, inoltre, la Sezione di Torino e l’Ufficio Studi con Ivano Verra, il Comitato Scientifico, con il coordinamento di Gio Dardano, Giuseppe Scannella, Roberto Tognetti ed il nostro socio Honoris Causa Serena Pellegrino, intervenuti al dibattito finale”.

“La bellezza dell’architettura – ha aggiunto – assume un valore simbolico tanto che, nei periodi di instabilità e di conseguente crisi sociale, istituzioni e problematiche ambientali diventano, per lo più, bersaglio dell’identità, della memoria e della storia di un’intera nazione. L’istituto da oltre trent’anni si interroga e studia, e continuerà a farlo per tutta la durata del mio mandato con ulteriore vigore, i valori, anche simbolici, presenti nell’architettura contemporanea, alla ricerca di rimedi che possano essere attuati in seguito alla devastazione e successiva ricostruzione del patrimonio ambientale ed architettonico che si verifica nei periodi di crisi, compresi quelli derivanti da cambiamenti climatici”.

redazione