Giovedì alla Laudamo: MARIA MERLINO «ALOS» TRIO

Giovedì 5 aprile alle ore 19, presso la Sala Laudamo del Teatro di Messina, per la mini-rassegna del giovedì della Filarmonica Laudamo dal titolo «Accordiacorde» realizzata in collaborazione con E.A.R. Teatro di Messina, affascinante appuntamento il MARIA MERLINO «ALOS» TRIO con Maria Merlino sax alto & baritono, conchiglie, noci, Giancarlo Mazzù chitarra, electronics, Domenico Mazza basso elettrico.

Sarà presentata la musica e lo spirito della improvvisazione contenuti nel CD “Alos” che tanti consensi sta riscuotendo, fra le più importanti testate del settore.

Usando le parole della stessa Maria Merlino: “L’intero progetto è basato sulla creatività, ricerca, sul mostrarsi per come si è, sull’inventarsi e reinventarsi. Sulla quotidianità del proprio Io e la vera essenza dell’essere. Caratteristiche queste del free jazz, una musica dove non puoi mentire”

Maria Merlino, sassofonista, compositrice ed insegnante. Si diploma in sassofono presso il Conservatorio Corelli di Messina e si laurea in sassofono jazz a marzo del 2014 e la laurea di secondo livello ad indirizzo interpretativo-compositivo jazz. Alcune delle sue collaborazioni: Dave Burrell, Anthony Braxton per il suo Sonic Genome al Torino Jazz Festival, Salvatore Bonafede, Orchestra Fiati e Big Band del Conservatorio A. Corelli, I.C.P Orchestra al Talos Jazz Festival (W.S), Pannonica Workshop.

Si occupa anche di Laboratori Musicali Creativi per la musica d’insieme, mescolando i vari generi musicali e strumenti “convenzionali” con quelli auto-costruiti.

 

Giancarlo Mazzù, fra i principali chitarristi jazz italiani, E’ diplomato in Chitarra e in Jazz. Ha conseguito altresì la laurea di II° Livello in Jazz con il massimo dei voti lode e menzione d’onore.

Si esibito in Europa e Stati Uniti in festival e prestigiose istituzioni: Casa del Jazz a Roma, New York University, Metropolitan Room a New York, Chris’ Jazz Cafè a Philadelphia, Outpost 186 a Boston, all’Istituto di Cultura Italiana di Londra, al Klaipeda Jazz Festival in Lituania, alla Biennale d’Arte Europea ad Atene, alla Sala Nervi in Vaticano, al Roccella Jazz Festival, al Mantova Musica Festival, alla Settimana della Cultura di Roma.

Collabora da tanti anni con il pianista Luciano Troja, con il quale ha pubblicato numerosi CD ottenendo importanti riconoscimenti dalla critica specializzata internazionale. Il CD più recente è “Broad-ways” (ACK, 2017) insieme a Troja, ed al batterista Francesco Branciamore.

E’ docente di chitarra jazz e coordinatore del dipartimento jazz del Conservarorio di Musica “Cilea ” di Reggio Calabria.

 

Domenico Mazza, laureato al in Dams indirizzo musica, presso l’Università della Calabria (CS), a Roma frequenta un corso biennale in Arrangiamento e Composizione Jazz presso la Scuola di Musica di Testaccio con Michele Iannaccone. Consegue il diploma accademico di II livello in Basso Elettrico Jazz sotto la guida di Dario Deidda al Conservatorio di Salerno.

Ha frequentato seminari jazz con Dave Liebman, Mike Stern, Alain Caron, Anthony Braxton, Marc Copland, Fred Hersch. Tra le sue collaborazioni importanti si possono annoverare il concerto/workshop con la “Instant Composers Pool Orchestra” durante il Talos Jazz Festival  ed il concerto con il pianista Salvatore Bonafede nella sua opera “Animal Suite”.

 

Prossimo appuntamento per la Stagione della Filarmonica Laudamo: domenica 8 aprile 2018 alle ore 18 al Palacultura Antonello. con il Marvan Dance Group di Mariangela Bonanno in “Hommage á Morricone et la Danse”, con l’Orchestra Sinfonietta Messina. Regia di Valerio Vella.