Grande successo per “Notte d’arte”. Tra i protagonisti “Call for Projects” e “La rete dei borghi”

E’ stato un evento straordinario quello che sabato notte ha letteralmente invaso le piazze del centro storico di Messina: Piazza Duomo; Piazza Unione Europea con Palazzo Zanca; Piazza Antonello con il Palazzo dei Leoni e la Galleria Vittorio Emanuele, Piazza Cavallotti con la Camera di Commercio.

Tutto organizzato dall’Associazione Impronte, presieduta da Marisa Arena, con due instancabili direttori artistici come Gianfranco Pistorio e Antonello Arena, una bella e brava madrina come Daniela Conti e il patrocinio del Comune di Messina, la Città Metropolitana,  l’Ordine degli Architetti e ConfCommercio.

Un evento finalizzato a promuovere e valorizzare l’attività di numerose Onlus, sensibilizzare i cittadini alle loro problematiche, promuovere le Associazioni e raccogliere i fondi necessari per finanziare i loro progetti di utilità sociale. Valorizzare l’Arte come mezzo di aggregazione, scambio e confronto, questa la parola d’ordine.

Le esposizioni collettive di pittura, poesia, scultura, fotografia, architettura e artigianato sono rimaste aperte al pubblico ancora numeroso sino a notte inoltrata e la domenica dalle 10 alle 22.

Tra i punti informativi allestiti, quelli delle associazioni CCSVI sclerosi Multipla Sicilia, Soccorriamoli Messina onlus e Fasted Messina.

Fra gli eventi proposti: “Cal for Projects” in Galleria e “La rete dei borghi” a Palazzo Zanca, entrambi curati dall’arch. Michele Palamara; il primo per l’Ordine degli Architetti, il secondo per “La rete dei borghi” e lo stesso Ordine, col patrocinio dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura.

Ben 24 tavole, presentate da una quarantina di architetti, sono state protagoniste per tutta la notte in Galleria; intere famiglie, ragazzi, tecnici e politici si sono aggirati fra i 4 pannelli al ritmo del tango argentino della vicina “milonga”. “L’auspicio è che la nuova amministrazione accolga qualcuno dei suggerimenti proposti dai nostri iscritti” sono state le parole del Presidente dell’Ordine Pino Falzea all’inaugurazione.

Altrettanto viva è stata la mostra/evento che ha visto protagonisti ben 34 villaggi cittadini a Palazzo Zanca; “location” ideale per far conoscere alla città le peculiarità artistiche, artigianali, storiche di borghi che in passato sono stati, nella loro autonomia, di grande supporto alla città e che oggi, per buona parte, si stanno spopolando. Un evento realizzato con l’auspicio di una messa in rete che possa favorire la promozione turistica, il miglioramento dei servizi e la loro riqualificazione, con l’apporto delle associazioni, delle pro-loco, dell’amministrazione e dei privati.

Hanno esposto le loro “idee per Messina” in Galleria: A.Bracantelli, M. Siracusano, D. Staiti, P. Sturniolo, A. Carulli, M. Palamara, S. Calapristi, G. Grimaldi, V. Caruso, D. Guarnera, G. De Francisci, M. De Domenico, G. Vinci, A. Ciancio, Estr’ò, G. Fiamingo (Next Build), V. B. Fulco, R. Lanfranchi, M. La Rosa, A. Platania, A. Vita, A. Lo Presti, F. Modica, M. Polimeni, A. Saija, S. Spanò, F. Crea, M. Calderone, M. Urbano, D. Gangemi, G. Giglio, A. Schipani, Ufo, Falzea, FM Engineering, D. Zumbo, A. Tinaglia.

Hanno partecipato alla mostra/evento a Palazzo Zanca:

Parrocchia di S. Biagio – ALTOLIA, Leopoldo Cardile – BORDONARO, Pro Loco “Briga Superiore” – BRIGA SUPERIORE, Parrocchia Santa Maria Incoronata, CAMARO SUPERIORE,  Museo etno-antropologico “I ferri du misteri” – CASTANEA, II Circoscrizione – CONTESSE, Domenick Giliberto – CURCURACI, Pro Loco “Il casale del faro” – FARO SUPERIORE, Cooperativa “Lago Grande” – GANZIRRI, Ass. Cult. “Gesso la Perla dei Peloritani” – GESSO, Parrocchia di S. Nicolò di Bari – GIAMPILIERI, ”Fattoria sociale Basiliade” – LARDERIA INFERIORE, Michele Palamara e Giovanna Croce – LARDERIA SUPERIORE, Parrocchia S. Giorgio, Giovannni, Lucia e Nicola con Domenick Giliberto, Michele Palamara e Giovanna Croce- LE 4 MASSE, Michele Palamara e Giovanna Croce – MILI SAN MARCO,  Michele Palamara e Giovanna Croce – MILI SAN PIETRO, Parrocchia di S. Maria la Scala – MOLINO, Mastro d’ascia Federico – PACE, Museo “Maria Costa” – PARADISO, Michele Palamara Giovanna Croce e Placido Carbone – PEZZOLO,  ”Fondazione Salonia” – PISTUNINA, Michele Palamara e Giovanna Croce – SALICE, Museo “Messina nel 900” – SCOPPO, “Ecomuseo del grano” – S. FILIPPO SUPERIORE, Parrocchia di S. Margherita – S. MARGHERITA, Ass. “Terra di S. Stefano” – S. STEFANO DI BRIGA, ”Ass. Valdemone” e “Ambiente & Vita”- S. STEFANO MEDIO, Biblioteca “Pietro Gori” – TIPOLDO, Pro Loco “Capo Peloro” – TORRE FARO, “Teatro dei 3 Mestieri” – TREMESTIERI, Parrocchia S. Nicolò e II Circoscrizione – ZAFFERIA.

Hanno dato un supporto anche la I Circoscrizione (pres. G. SCOPELLITI) e la IV Circoscrizione (pres. A. DE LUCA).

Foto dell’articolo: DAVIDE LUPICA