I militari della Brigata “Aosta” intervengono sventando un tentativo di suicidio

Una pattuglia del Raggruppamento Sicilia Orientale, su base 24° Reggimento Artiglieria Terrestre “Peloritani”, impiegata nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”, ha soccorso un giovane che manifestava intenzioni suicida in una delle strade principali di Messina.  

Gli uomini dell’Esercito, notato lo stato di agitazione di un ragazzo sporto su una balaustra in ferro a monte di una scarpata, hanno avvicinato il soggetto per sincerarsi delle sue condizioni.  

I componenti della pattuglia, dopo un gesto di rabbia manifestato dal ragazzo, temendo il precipitare della situazione, hanno afferrato il soggetto allontanandolo dalla scarpata, persuadendolo ad avvisare i genitori dell’accaduto.  

Una volta allertate le forze dell’ordine, il ragazzo veniva riconsegnato ai familiari, che hanno avuto parole di elogio verso i militari dell’Esercito intervenuti.  L’operazione “Strade Sicure”, nata nel 2008, vede impiegati gli uomini e le donne dell’Esercito al servizio dei cittadini nel contrasto della criminalità e nella prevenzione di atti terroristici.