Il punto sulla situazione oggi a distanza di 33 anni dal disastro di Chernobyl, il più grande evento disastroso che ha colpito l’occidente

Il punto sulla situazione oggi  a distanza di 33 anni dal disastro di Chernobyl, il più grande evento disastroso che ha colpito l’occidente

Venerdì 15 novembre alle 17,00 presso l’auditorium dell’Ordine dei Medici di Messina si svolgerà l’incontro dal titolo “XXXIII da Chernobyl, conseguenze sanitarie, ambientali e sociali dopo il disastro”, promosso dall’AMMI sez. Messina presieduto da Rosellina Zamblera Crisafulli. Dopo i saluti del presidente dell’ordine dei medici Giacomo Caudo e della presidente Ammi Rosellina Zamblera interverranno il dott. Enrico Cherubini componente del CdA di Terni, responsabile dei progetti sanitari, Letterio Manganaro, presidente comitato di Messina “Agnese Falgetano”, Mons. Nicolò Freni, membro del consiglio direttivo del comitato di Messina. Relazioneranno il prof. Felice Vitulo, esperto in fisica medica ed esperto qualificato in radio protezione il quale discuterà sul tema “Da Chernobyl a Fukushima e i benefici del soggiorno terapeutico” e il prof. Letterio Calbo, endocrinologo che relazionerà sul tema “Inquinamento ambientale da radiazioni ionizzanti e malattie della tiroide”. Modererà il dott. Salvatore Rotondo.

redazione