La messinese Rosaria Mantineo premiata a Roma

La messinese Rosaria Mantineo premiata a Roma

Il 27 aprile scorso, presso l’aula magna di Cinecittà in Roma, la messinese Rosaria Mantineo è stata premiata per il suo progetto cinematografico dal titolo CINERICORDI, una raccolta della memoria storica dei cinema italiani in chiave moderna con una archiviazione in digitale di tutti i cinema d’Italia ormai scomparsi o tutt’ora esistenti, e soprattutto dei vari film proiettati negli stessi; una raccolta che neanche gli archivi della SIAE aveva.

Rosaria Mantineo, unica siciliana in lizza, é stata premiata per aver partecipato ad un progetto dell’Unitre nazionale di Torino, di Cinecittà e dell’Università di Oxford, insieme ad alunni di altre Unitre d’Italia.

La partecipazione della sig.ra Ninny Mantineo è spiccata in mezzo a quella di altri partecipanti per aver compreso nel suo lavoro anche la Rassegna Cinematografica di Messina degli anni ’50.

Conclusi i miei trentacinque anni di insegnamento nelle scuole medie – ha dichiarato la prof.ssa Mantineo –  mi sono iscritta all’Università della Terza Età di Messina (inizialmente diretta dal compianto prof. Carmelo Garofalo, oggi dal prof. Basilio Maniaci), una bellissima esperienza che dà modo di conoscere varie tematiche (medicina, architettura, psicologia sociale, teatro, cinema, ecc…) ed il cui studio produce nei discenti il potenziamento di capacità latenti. Infatti, la frequenza del laboratorio teatrale ha sollecitato in me la fantasia, tale da scrivere degli atti unici che i colleghi, poi in seguito, hanno anche recitato. Le lezioni del prof. Nino Genovese, nostro docente, storico e critico del Cinema, hanno intensificato la mia passione per l’Arte Cinematografica, pertanto, quando l’Unitre Nazionale di Torino ci ha portati a conoscenza del progetto definito ICAMAP (Italian Cinema Audiences Map), sul consumo cinematografico dell’Italia negli anni ’50 e sull’archiviazione online, io ho immediatamente aderito all’iniziativa. Nella mia famiglia il cinema ha avuto sempre notevole centralità, pertanto, tra i miei ricordi, ho trovato una discreta quantità di materiale fatta di fotografie, ritagli di giornali, notizie, locandine, tutto relativo, soprattutto, alla famosa “Rassegna Cinematografica” di Messina. Avendo il prof. N. Maniaci inviato il suddetto materiale all’Unitre Nazionale di Torino, dopo circa un anno ho ricevuto l’invito al convegno “CINERICORDI” che si sarebbe svolto a Roma presso la sede di Cinecittà e così nel giorno del 27 aprile c.a., il Presidente Nazionale dell’Unitre, Gustavo Cuccini, mi ha consegnato l’Attestato di merito per la partecipazione. Oggi, sono orgogliosa di aver avuto l’opportunità di essere ambasciatrice dell’Arte Cinematografica della nostra Messina che, negli anni ’50, è stata all’apice della notorietà. Inoltre, sono felice di aver visitato i mitici set di Cinecittà e conosciuto la storia della cosiddétta “Fabbrica dei sogni”.

redazione