L’Associazione Centro Storico Messina si presenta e punta a un primo obiettivo

L’Associazione Centro Storico Messina si presenta e punta a un primo obiettivo

Ha avuto l’effetto sperato la presentazione dell’Associazione Centro Storico Messina alla presenza dell’Assessore alla cultura Enzo Caruso nel salone delle Bandiere di Palazzo Zanca.

Dopo ampio spazio a delineare i programmi esposti da alcuni dei soci fondatori e del direttivo con in testa Anthony Greco, nella sua qualità di presidente e poi da Vincenzo Ciraolo, Stelvio Runci, Daniela Nulli, Michele Palamara e la supervisione della segretaria Lucia Irrera, ha concluso Nino Principato, anche lui componente attivo dell’Associazione, il quale ha spiegato nei dettagli il primo progetto preso in carico da Centro Storico Messina e cioè quello di recuperare dal Museo Regionale le lapidi che erano poste sui numerosi palazzi e monumenti storici della città e che con il terremoto del 1908 sono rimaste “bloccate” negli scantinati e nella spianata del Museo appunto e che da allora non sono mai più state ricollocate.

La richiesta al direttore del MuMe sarà inoltrata già nella prossima settimana e se verrà accettata sarà finalmente colmato un gap culturale de dura ormai da più di 100 anni.

redazione