L’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto compie un importante passo avanti nel segno della semplificazione e velocizzazione dei procedimenti amministrativi di propria competenza.

Nella seduta del 29 settembre il Comitato di Gestione ha infatti approvato, dopo il parere favorevole espresso all’unanimità dall’Organismo di partenariato della risorsa mare, il Regolamento dello Sportello Unico Amministrativo (SUA).

Notevoli i vantaggi per l’utenza: sarà possibile, tramite SPID, accedere alla piattaforma SUA per presentare istanze di concessione, autorizzazione e permessi vari utilizzando la modulistica disponibile in un processo guidato che indicherà tutte le informazioni ed i documenti che dovranno essere allegati. Gli operatori e gli utenti potranno inoltre effettuare direttamente il pagamento di diritti e bolli, utilizzando il sistema PagoPA, monitorare lo stato dei procedimenti istruttori di interesse e consultare il proprio fascicolo digitale dove saranno conservati tutti provvedimenti rilasciati dall’Ente che li riguardano. L’applicativo che supporterà il SUA, inoltre, consentirà a regime la gestione dello scambio informativo e documentale con tutti gli altri Enti coinvolti nei procedimenti riducendo i tempi di acquisizione dei pareri e quindi di rilascio del provvedimento finale.

“L’attivazione del SUA avrà ricadute molto positive, in termini di semplificazione ed accelerazione dell’iter burocratico, sulle attività quotidiane degli operatori e dei concessionari dei Porti dello Stretto che saranno anche destinatari di mirati incontri formativi, oltre che di assistenza dedicata nella prima fase di funzionamento, al fine di agevolare l’utilizzo della piattaforma informatica associata in fase di sviluppo” afferma il Presidente Mega. “Sono molto soddisfatto del lavoro preparatorio prodotto sino ad ora che consentirà all’AdSP di attivare, entro fine anno, la gestione informatizzata di un terzo dei procedimenti gestibili con il SUA, superando sensibilmente l’obiettivo del 10% fissato dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili. Il nostro impegno è comunque quello di assicurare la piena operatività del sistema già entro il mese di marzo 2022 anche perché a seguire potremo così avviare altri interventi analoghi proseguendo il percorso di digitalizzazione dell’attività amministrativa che costituisce uno dei nostri principali obiettivi del POT” conclude Mega.