“Meno Burocrazia. Più Impresa” il 2 marzo alla Camera di Commercio

I Giovani Imprenditori Confindustria della Sicilia stanno seguendo con grande attenzione gli sviluppi del nuovo disegno di legge regionale sulla semplificazione, approvato dalla Giunta nello scorso mese di settembre e ancora in attesa di esame da parte dell’Assemblea Regionale Sicilia.

Anche nelle storture amministrative muore il futuro della nostra Regione” scrive Sicindustria in una nota stampa. Per accrescere informazione e consapevolezza si discuterà della riforma nel convegno “Meno Burocrazia. Più Impresa”, che si terrà sabato 2 marzo, alle 10.30, nel Palazzo della Camera di Commercio di Messina, organizzato dai Giovani Imprenditori Confindustria della Sicilia, in sinergia con il Gruppo GI di Sicindustria Messina.

“Il sistema delle imprese – prosegue la nota – sa bene, infatti, quanto le criticità amministrativo-burocratiche costituiscano una delle principali cause dello svantaggio competitivo e incidano sull’operatività aziendale, sull’efficacia di piani di investimento e sulle opportunità di sviluppo del territorio”.
 
Il nuovo disposto normativo verrà approfondito con i firmatari del testo di legge Gaetano Armao, Vicepresidente della Regione Siciliana, e Bernardette Grasso, Assessore regionale alla Funzione Pubblica, con Stefano Pellegrino, Presidente I Commissione Affari Istituzionali ARS, con il Professore Giacomo D’Amico, docente di Diritto Costituzionale presso l’Università di Messina.

Gli interventi saranno introdotti da: Ivo Blandina, Presidente della Camera di Commercio di Messina; Gero La Rocca, Presidente Giovani Imprenditori Confindustria della Sicilia; Sveva Arcovito,  Presidente Giovani Imprenditori Sicindustria Messina.

Concluderà Riccardo Di Stefano, Vicepresidente nazionale Giovani Imprenditori Confindustria.