Messinesi in coda per Sisma ed Eco Bonus, al via a novembre le visite tecniche gratuite

Messinesi in coda per Sisma ed Eco Bonus, al via a novembre le visite tecniche gratuite

Grande affluenza ai punti informativi allestiti ieri in città e in provincia in occasione della 2° giornata nazionale della prevenzione sismica. L’Ordine degli Architetti di Messina, insieme all’Ordine degli Ingegneri, quest’anno hanno voluto essere presenti in sei location della Città Metropolitana: piazza Duomo, Torre Faro e Centro Commerciale Tremestieri a Messina; Sant’Agata di Militello, Santa Teresa Riva e Centro Commerciale Parco Corolla a Milazzo.

Sono stati più di 50 i professionisti, fra architetti e ingegneri, che hanno partecipato attivamente all’evento, distribuendo brochure informative e fornendo consulenze gratuite relative ai principali interventi di prevenzione sismica e alle agevolazioni finanziarie disponibili per ristrutturare le proprie abitazioni, tra cui il Sisma Bonus e l’Eco Bonus.

Il successo dell’iniziativa si deve anche al costante lavoro del referente dell’Ordine degli Architetti Stefano Milioti, ed alla collaborazione delle amministrazioni comunali di Messina, Sant’Agata di Militello, Milazzo e Santa Teresa Riva, di Domenico Rinaldi (Shopping Center Manager Centro Commerciale Tremestieri); Santi Grillo (Shopping Center Manager Parco Corolla), Carmelo Picciotto (Ritrovo Fellini) e della Protezione Civile di Furci Siculo.

“L’Ordine degli Architetti – ha commentato il presidente Pino Falzea – è estremamente soddisfatto del riscontro ottenuto dalla campagna informativa e dall’interesse suscitato nella cittadinanza. Già dai prossimi giorni – ha aggiunto Falzea – saranno organizzati ulteriori incontri per sensibilizzare e chiarire in maniera più dettagliata le finalità dell’iniziativa, attraverso la quale sarà possibile richiedere, entro il prossimo mese di novembre, sul portate www.giornataprevenzionesismica.it una visita tecnica informativa da un tecnico esperto in materia, sullo stato di rischio dell’abitazione e sulla prevenzione sismica utilizzando le agevolazioni finanziarie messe a disposizione dallo Stato”.

redazione