“Mirabilia”: concluso il post tour per i buyers internazionali che hanno scelto le Eolie e Taormina

“Mirabilia”: concluso il post tour per i buyers internazionali che hanno scelto le Eolie e Taormina

Messina, 26 novembre 2019. Sette i buyers internazionali che hanno scelto la provincia di Messina per il post tour nell’ambito dell’VIII edizione di “Mirabilia” (la IV per “Mirabilia food & drink”), la Borsa internazionale del turismo culturale volta alla promozione turistica dei siti Unesco.

Tre giorni durante i quali i sette operatori, impegnati su cinque mercati di provenienza (Germania, Stati Uniti, Norvegia, Israele e Croazia), hanno visitato le Isole Eolie, patrimonio Unesco dal 2000, e fatto anche una tappa a Taormina. «Anche quest’anno, la scelta di alcuni buyers è ricaduta sulla nostra provincia – afferma il presidente della Camera di commercio, Ivo Blandina – che vanta, tra le sue meraviglie, le Eolie, il primo sito in Italia a essere stato iscritto nella prestigiosa “World Heritage List” per quel che concerne gli aspetti naturalistici. Il che conferma, appunto, come il nostro sia un territorio che attrae turismo. Le nostre potenzialità sono innumerevoli. E’ essenziale favorire gli incontri tra fruitori internazionali e imprenditori per promuovere sviluppo».

L’educational, organizzato dalla Camera di commercio in collaborazione con Federalberghi Isole Eolie, ha visto gli operatori seguire un ricco programma di escursioni. Il primo giorno, tour guidato di Lipari con visita in cantina e degustazione al tramonto, seguita da una presentazione delle Isole e, in particolare, degli aspetti logistici, della consistenza ricettiva e delle diverse attrazioni turistiche che rendono unico l’arcipelago eoliano. Il giorno successivo, tour guidato di Salina con pranzo-degustazione in cantina, per poi proseguire alla volta di Vulcano, dove i buyers hanno effettuato anche l’ascensione al Gran Cratere “la Fossa”, accompagnati da una guida naturalistica. Infine, l’ultima giornata è stata dedicata all’escursione a Stromboli, con una suggestiva passeggiata a quota 300 metri, da dove gli operatori hanno assistito ad alcune eruzioni del vulcano e ammirato la sciara del fuoco stagliarsi sull’orizzonte. Il giorno della partenza è stato, poi, dedicato a Taormina, la Perla dello Jonio, dove, accompagnati da una guida, hanno visitato il Teatro greco e il centro storico.

Soddisfatto il Presidente di Federalberghi Isole Eolie, Christian Del Bono, che ha ringraziato la Camera di commercio di Messina e il presidente Blandina per aver aderito anche quest’anno al post tour: «Un evento che offre l’opportunità di far visitare il nostro territorio a operatori internazionali – afferma – alcuni dei quali, particolarmente affascinati dai paesaggi eoliani, hanno manifestato notevole interesse nello sviluppare pacchetti turistici con base alle Eolie e a Taormina».

redazione