Home

Giovedì 15 ottobre la prima lezione dell’edizione 2020 della Scuola di Liberalismo di Messina

Giovedì 15 ottobre, alle ore 17.00, avrà ufficialmente inizio l’edizione 2020, la decima, della Scuola di Liberalismo di Messina, promossa dalla Fondazione Luigi Einaudi ed organizzata in collaborazione con l’Università degli Studi di Messina e con la Fondazione Bonino-Pulejo. Il corso, che tratterà delle figure e delle forme del pensiero liberale, si articolerà in 17 lezioni erogate in modalità telematica attraverso la piattaforma Microsoft Teams.

La prima lezione, dopo il saluto introduttivo del Presidente della Fondazione Einaudi, Giuseppe Benedetto, e del Direttore generale della Scuola, Pippo Rao, sarà tenuta dal Direttore scientifico della Scuola, Prof. Giuseppe Gembillo, con una relazione dal titolo
“Quale Liberalismo?”.

La partecipazione all’incontro è valida ai fini del riconoscimento di crediti formativi agli studenti dell’Università di Messina e agli avvocati iscritti al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Messina.

Il neo sindaco Stracuzzi ringrazia la cittadinanza

“Ritengo doveroso – scrive in una nota il neo sindaco di Savoca – esprimere un breve ma sentito ringraziamento a tutta la cittadinanza e a tutti gli amici che hanno contribuito e lavorato in questa campagna elettorale e soprattutto a chi, con il suo voto, ha espresso il loro consenso nei nostri confronti.

Quello di questi giorni avrebbe dovuto essere un periodo di gioia che avrei voluto condividere con ognuno di voi, stringendovi e ringraziandovi per la fiducia accordatami.

Avrei voluto essere in tutte le piazze e frazioni per ringraziarvi uno per uno purtroppo ci siamo trovati ad affrontare un problema che impone a tutti, nuove quanto difficili esperienze.

Rassicuro tutti sul mio stato di salute, su quello dei miei familiari e delle persone interessate da questa situazione; il mio impegno in queste ore è massimo per garantire la migliore assistenza alla cittadinanza, in collaborazione con le forze di polizia municipale e di protezione civile che svolgono il loro controllo sul rispetto delle regole dettate dai provvedimenti dei vari decreti del Presidente del Consiglio e in queste ore, in attesa di conoscere i nuovi provvedimenti che saranno emanati dal Governo.

Anche dal punto di vista amministrativo, per quel che possibile, sto cercando di adempiere ai miei compiti tenendomi a contatto telematico e telefonico, con gli organi competenti, ASP e Prefettura su tutti, ma anche e soprattutto con la cittadinanza e a tal proposito anticipo che in data odierna, nonostante abbia chiesto il differimento dei termini amministrativi per la convocazione del Consiglio e la nomina della Giunta, non avendo ottenuto ancora nessuna risposta dagli Enti preposti, ho convocato il Consiglio Comunale per giovedì 22 e nella giornata di domani, martedì 13, verranno nominati gli assessori già designati.

Mi corre l’obbligo ringraziare tutti indistintamente per la solidarietà e la vicinanza che si è creata e che sicuramente resterà l’insegnamento più importante che io, come primo cittadino, e tutta l’amministrazione comunale porteremo con noi negli anni a venire.

Voglio concludere ringraziando tutti i cittadini di Savoca per avermi dato la possibilità di poter lavorare e migliorare il nostro paese. Insieme alla mia squadra continuerò ad impegnarmi su tutti i fronti per continuare le opere in corso e avviarne di nuove. Appena possibile la nuova amministrazione si appresterà a governare il Paese con buon senso e spirito costruttivo.

Impegno, che sono certo, troveremo in tutti gli Amministratori, nel rispetto del proprio ruolo istituzionale in un confronto civile e costruttivo, lontano da conflitti e rancori.

Un saluto Cordialissimo.

UN’ANNO DALLA MORTE DELL ‘OPERAIO GIOVANNI CAPONATA. SICOBAS LO RICORDA

Il 10 Ottobre dell’anno scorso – scrive SiCobas in una nota – un’operaio dei Cantieri Servizi di Messina, è morto mentre svolgeva il suo lavoro. Giovanni Caponata aveva solo 56 anni ed è morto mentre lavorava.
Giovanni non è stato il primo e nè l’ultimo a morire sul lavoro. Sono migliaia i lavoratori in Italia che perdono la vita così, circa 3 al giorno. E questo succede ancora e succederà fino a quando i Governi non faranno applicare le leggi sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Oggi gli ex colleghi dei Cantieri Servizi, e gli ex Borsisti, lavoratori precari come lui, lo vogliono ricordare perchè in questo paese non esiste giustizia, perchè i lavoratori, per i padroni, valgono meno di niente, in quanto utilizzano questi lavoratori, solamente come manodopera a basso costo, ovvero, come carne da macello.

Noi, Giovanni Caponata lo vogliamo ricordare con la consapevolezza che le cose non cambieranno da sole. Ed in virtù della ripartenza dei nuovi Cantieri Servizi, vogliamo ribadire che le condizioni di sicurezza sul lavoro devono essere rispettate, e saranno rispettate solo se i lavoratori saranno capaci di orgnizzarsi – reparto per reparto, cantriere per cantiere – affinchè si rispettino.
Lo vogliamo ricordare per ribadire la necessità di lottare per i nostri diritti, perchè nessuno ci regalerà niente. Noi lotteremo ancora, e presto scenderemo in piazza  per ribadirlo ancora piu’ forte!”

ANCHE MESSINA CELEBRA LA GIORNATA NAZIONALE DELLE PERSONE DOWN

Ad ottobre si promuove in tutto il mondo la Giornata Nazionale delle persone con sindrome di Down.L’evento sarà celebrato anche a Messina, nel rispetto della normativa anticovid, nei giorni di sabato 10 e di  domenica 11 ottobre dalle ore 10:30 presso la libreria “ La casa di Giulia” in via Don Bosco 33. La giornata promossa dall’associazione Meter e Miles presieduta da Saro Visicaro sarà coordinata e condotta dall’avv. Silvana Paratore. “Un mondo pieno di scarabocchi”è il tema di quest’anno. Lo scarabocchio è uno spazio di libertà e la giornata si propone di consentire attraverso i gesti, i disegni, le fantasie che i giovani della meter e miles, realizzeranno per riempire uno spazio bianco insieme ai diversi artisti che li accompagneranno in questo progetto, a sensibilizzare chi è spesso distratto nei confronti dei bisogni e dei diritti della diversità.Ingresso libero ( obbligatorio uso della mascherina) 

Sicurezza: le Autostrade Siciliane hanno consegnato 22 nuovi veicoli alla Polizia Stradale

Stamane, presso la sede del Consorzio per le Autostrade Siciliane, si è svolta la cerimonia di consegna alla Polizia Stradale di 22 nuove autovetture che saranno da subito impegnate per garantire una migliore e più efficace attività di prevenzione e gestione degli eventi di viabilità. Erano presenti l’Assessore Regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità, on.le Marco Falcone, il presidente del Consorzio per le Autostrade Siciliane avv. Francesco Restuccia, la vice presidente avv. Chiara Sterrantino, e il consigliere arch. Sergio Gruttadauria.
“Il Governo Musumeci, attraverso le Autostrade siciliane – ha affermato l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone – è ben felice di consegnare ai nostri uomini e donne in divisa ben 22 auto che rappresentano un salto di qualità in termini di efficienza e organizzazione per la Polizia stradale e l’intera rete. Ogni giorno, sulle nostre autostrade, ci siete voi ad assicurare la sicurezza degli utenti e la regolare fruizione quotidiana di queste infrastrutture cardine della mobilità della Sicilia, operando in condizioni molto complesse. Vogliamo dedicare questa giornata alla memoria dell’assistente capo Angelo Gabriele Spadaro, rimasto coinvolto nel 2019 in un incidente lungo la Messina-Catania”.
“Questi mezzi sono concessi dal Consorzio in comodato d’uso gratuito alla Polizia Stradale in ragione di una convenzione già sottoscritta nel dicembre del 2018 con il Dipartimento della Pubblica Sicurezza”, ha spiegato il Presidente del Consorzio, avv. Francesco Restuccia. “In forza della stessa viene anche garantita la manutenzione ordinaria e straordinaria dei mezzi, la loro copertura assicurativa, l’approvvigionamento del carburante e l’ospitalità delle forze di Polizia all’interno dei presidi dislocati sulla rete di Autostrade Siciliane”.
Le vetture, che potenzieranno la flotta stradale già esistente, sono delle Subaru Forester 2.0i benzina CTV, nei colori istituzionali, adeguatamente attrezzate per le preziose attività di vigilanza stradale delle sezioni di Polizia Stradale che operano nelle tratte autostradali A18 (Messina-Catania e Siracusa-Gela) e A 20 (Messina-Palermo). Dei 22 mezzi, 2 saranno utilizzati dalla sezione di Messina, 5 dalla sottosezione autostradale di Giardini Naxos, 5 dalla sottosezione di Messina, 3 dal distaccamento di Sant’Agata Militello, 2 da quello di Barcellona Pozzo di Gotto, 2 da quello di Noto e 3 dalla sottosezione autostradale di Buonfornello.
L’iniziativa si inserisce nel solco del rinnovato impegno della governance autostradale siciliana volto a rafforzare gli standard di sicurezza ed affidabilità della rete viaria. “In tal senso nelle scorse settimane il Consorzio ha anche attivato una nuova convenzione con il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, del Ministero dell’Interno, per l’istituzione di nuovi punti di sorveglianza antincendio lungo le autostrade A18 e A20”, ha dichiarato il Direttore Generale, ing. Salvatore Minaldi. “Si tratta di sette punti, dislocati in corrispondenza di alcune stazioni di pedaggio autostradale e in prossimità delle gallerie con lunghezza superiore a 3.000 m.. I presidi sono composti da due squadre ciascuno e con mezzi antincendio adeguatamente equipaggiati per consentire un pronto intervento in corrispondenza delle gallerie. Attivi 24 ore su 24 e sette giorni su sette, in caso di emergenza offrono tempi di  intervento compresi tra cinque e un massimo di dieci minuti, dal momento della segnalazione del potenziale evento accidentale”.

Vento dello Stretto: domenica visita guidata al Tempio di “Cristo Re”, Torre di Rocca Guelfonia, mura di Carlo V e vecchie carceri borboniche

Il Progetto Crescere Insieme nella persona dei gestori del sito Nino Femminó e Alessandra Di Giacomo, in collaborazione con il movimento “Vento dello Stretto” di Messina e “Fare Verde” di Messina organizza per domenica 11 ottobre a partire dalle ore 10:00 una visita guidata al Tempio di “Cristo Re”, Torre di Rocca Guelfonia, mura di Carlo V e vecchie carceri borboniche.  

La visita guidata di domenica 11 ottobre darà la possibilità ai cittadini messinesi di ascoltare la storia di una tra le zone più suggestive della nostra città, molto spesso sconosciuta. Ringraziamo il progetto “Crescere insieme” per l’impegno profuso costantemente per aver riqualificato e consentito la fruizione di questi meravigliosi beni artistici ed architettonici” ha dichiarato Dario Carbone, Vice Presidente del Vento dello Stretto.

La visita guidata sarà tenuta da due guide turistiche abilitate, la dott.ssa Grazia Occhino ed il dott. Sergio Longo, impegnati giornalmente nel mostrare le meraviglie di Messina ai turisti – spesso stranieri – che in questa occasione faranno da Ciceroni ai propri concittadini” continua Piero Adamo, Presidente del Vento dello Stretto.

Sarà possibile partecipare alla visita guidata esclusivamente previa prenotazione, inviando una mail all’indirizzo infoventodellostretto@gmail.com indicando nome, cognome, luogo e data di nascita ed un recapito telefonico, così da predisporre l’elenco dei partecipanti nel rispetto della normativa anti-covid.

Durante tutto il tragitto sarà obbligatorio indossare la mascherina e mantenere il distanziamento; i partecipanti saranno suddivisi in gruppi.

L’iniziativa si inserisce nel percorso #radiciefuturo avviato da tempo dal Movimento al fine di far conoscere ai cittadini messinesi le potenzialità e le bellezze della propria terra.

Il raduno dei partecipanti è previsto alle ore 10:15 al Belvedere di Cristo Re.

Presentata la X edizione della “Scuola di Liberalismo di Messina 2020”

Si è svolta stamane (nel giorno dei 98 anni dalla nascita del Partito Liberale Italiano), presso la Sala Senato dell’Università di Messina, la Conferenza stampa di presentazione della Scuola di Liberalismo 2020 della Fondazione Einaudi, organizzata col patrocinio dell’Ateneo e della Fondazione Bonino-Pulejo.

Giunta alla sua X edizione, l’iniziativa è stata presenza dal Prorettore vicario, prof. Giovanni Moschella, dal Direttore generale della Scuola, Pippo Rao, e dal Direttore scientifico, Pippo Gembillo.

Hanno partecipato all’incontro anche Enzo Palumbo, membro della Commissione Giustizia della Fondazione Einaudi, Salvatore Totaro, responsabile del Comitato di Segreteria, Paola Lentini, membro del Comitato organizzatore e Gaetano Majolino, responsabile informatico.

“Con grande piacere – ha affermato il prof. Moschella – l’Ateneo ospita la presentazione di questa X edizione della Scuola di Liberalismo di Messina e rinnova la collaborazione seppur in una fase difficile sotto il profilo organizzativo. Aver deciso di proseguire con questo percorso ha una duplice valenza. Da un lato è un segno di coinvolgimento nei confronti di argomenti importanti e dall’altro i temi che saranno affrontati hanno un valore attuale ed un legame con i mesi complessi che abbiamo vissuto. Durante le lezioni si parlerà di Democrazia, partecipazione, tutela dei diritti fondamentali, delle nuove forme di svolgimento dei processi decisionali e istituzionali. In quest’ottica si pensi ad esempio ai DPCM e non solo”.

“Ringrazio l’Università di Messina – ha aggiunto Rao – per il supporto, sia organizzativo che scientifico, offerto alla Scuola. Un grazie va anche alle Fondazioni Einaudi e Bonino-Pulejo ed a tutte le persone che hanno permesso di poter affrontare l’esperienza della X edizione su un terreno diverso, cioè, quello online. L’obiettivo del Corso sarà quello di stimolare l’interesse verso la cultura liberale, approfondendo tematiche del liberismo più autentico, vale a dire, quello capace di fornire risposte concrete ai problemi sociali. Il nostro compito sarà quello di vigilare sulla libertà e difenderla dalla falsa verità che spesso la imbriglia senza permettere la sua massima espressione”.

Come da calendario, la “Scuola di Liberalismo di Messina 2020” verrà inaugurata il 15 ottobre 2020. Il Corso, che tratterà delle figure e delle forme del Liberalismo, si articolerà in 17 lezioni telematiche. Ai frequentanti di almeno i 2/3 delle lezioni, sarà rilasciato un attestato di partecipazione. L’intero Corso – che vede anche la collaborazione di 6 Ordini Professionali, ovvero, Architetti, Avvocati, Commercialisti, Ingegneri, Medici, Notai) si terrà online sulla piattaforma Microsoft Teams, dalle ore 17 alle ore 19, nei giorni di lunedì e giovedì. Agli studenti universitari verranno riconosciute le seguenti quote di crediti formativi: 0,25 CFU per la partecipazione ad ogni lezione del corso, la cui durata prevista è di mezza giornata; 0,50 CFU per la partecipazione ad ogni lezione del corso, la cui durata prevista è per l’intera giornata. Agli Avvocati saranno rilasciati 12 crediti formativi per la frequenza totale delle lezioni e 1 credito per ciascuno dei moduli autonomamente fruibili.

Al termine del ciclo di lezioni è stata programmato un seminario riepilogativo, che si svolgerà in presenza al netto di nuove indicazioni. Verranno, inoltre, assegnate 2 borse di studio ai corsisti, con età inferiore a 32 anni, che avranno svolto delle tesine sulle tracce che saranno comunicate e che verteranno sui temi oggetto del Corso. La prima borsa, intitolata alla memoria di Enrico Vinci è stanziata dalla Fondazione Luigi Einaudi per un valore pari a 500 euro. La seconda, anch’essa del valore di 500 euro, è messa in palio dal Coordinamento messinese della Fondazione Luigi Einaudi.

Riparte la I sessione 2020 del Premio “Storie di Alternanza”, termine ultimo il 23 ottobre

Dopo il necessario rinvio dovuto all’emergenza Covid 19, riparte la III edizione del Premio “Storie di Alternanza”, sessione I semestre 2020, promosso da Unioncamere in sinergia con le Camere di commercio.

In seguito alla ripresa delle attività economiche e al riavvio delle attività didattiche delle istituzioni scolastiche, è stata riaperta, infatti, la piattaforma web www.storiedialternanza.it che consente la raccolta delle nuove candidature progettuali e la modifica di quelle già inserite prima della sospensione. Il nuovo termine per l’inserimento o la modifica delle candidature scade il 23 ottobre 2020, alle ore 17.00.

Si ricorda che nella I sessione 2020 sono previste 2 categorie di concorso (Licei e Istituti tecnici e professionali) per premiare i percorsi realizzati a partire dall’anno scolastico 2018/2019. Per quanto riguarda le modalità operative di iscrizione, si confermano quelle già previste per la sessione II semestre 2019, con l’invio da parte degli istituti scolastici delle candidature online sempre tramite la piattaforma web.

«Il Premio Storie di Alternanza è per gli studenti un’occasione di orientamento e apprendimento di competenze utili alla loro futura occupabilità – afferma il presidente della Camera di commercio, Ivo Blandina – un’iniziativa alla quale il nostro Ente ha aderito sin da subito, convinto dell’importanza di stabilire una connessione sempre più forte tra il sistema d’istruzione e formazione e il mondo delle imprese».

Per informazioni: www.storiedialternanza.it; storiedialternanza@unioncamere.it; aziendaspeciale@me.camcom.it

Avviso esplorativo di manifestazione di interesse relativo ai lavori di ampliamento dell’I.I.S. “Isa Conti Eller Vainicher” nel Comune di Lipari”

La Città Metropolitana di Messina – V Direzione “Ambiente e Pianificazione”  – rende noto l’avviso esplorativo di manifestazione di interesse relativo ai lavori di ampliamento dell’I.I.S. “Isa Conti Eller Vainicher” nel Comune di Lipari” – CUP: B66B14000020002.
In particolare, la manifestazione di interesse è finalizzata all’individuazione di operatori economici cui affidare i servizi afferenti all’architettura e l’ingegneria attinenti alla progettazione definitiva ed esecutiva degli impianti per i succitati lavori.
Gli operatori economici che desiderino far pervenire la propria manifestazione d’interesse per l’affidamento dei servizi in oggetto, dovranno inviare la documentazione entro le ore 12.00 del 22/10/2020 all’indirizzo PEC dell’ufficio protocollo della Città Metropolitana di Messina.
L’avviso è pubblicato nel sito istituzionale della Città Metropolitana di Messina nelle sezioni: Albo pretorio  e  Comunicazioni Istituzionali.

Scuola di Liberalismo: giovedì conferenza stampa

Giovedì 8 ottobre, alle ore 10,30, presso la Sala Senato dell’Università degli Studi si terrà la Conferenza Stampa di presentazione della Scuola di Liberalismo della Fondazione Einaudi, organizzata col patrocinio dell’Ateneo e della Fondazione Bonino-Pulejo.

Alla presenza del Magnifico Rettore Prof. Salvatore Cuzzocrea e del Vicario Prof. Giovanni Moschella, il direttore generale della Scuola Pippo Rao e il direttore scientifico Pippo Gembillo presenteranno la X edizione messinese della Scuola di Liberalismo. Parteciperanno all’incontro: Enzo Palumbo, membro della Commissione Giustizia della Fondazione Einaudi, Edoardo Milio, responsabile relazioni istituzionali, Salvatore Totaro, responsabile del Comitato di Segreteria, Gaetano Majolino, responsabile informatico, Francesco Sarà, responsabile Comunicazione, i Presidenti degli Ordini professionali (Architetti, Avvocati, Commercialisti, Ingegneri, Medici, Notai) e i membri del Comitato organizzatore: Fulvio Arena, Angelica Esposito, Paola Lentini, Giovanni Marino, Giuseppe Scibilia, Giuseppe Tardiolo, Gianni Toscano.