Premiati i corsisti della Scuola di Liberalismo. Si prosegue oggi alle 18

Premiati i corsisti della Scuola di Liberalismo. Si prosegue oggi alle 18

Stamane, presso l’aula del Senato Accademico dell’Università di Messina, sono stati consegnati attestati e premi ai corsisti della Scuola di Liberalismo 2019.

Presenti il Prof. Giovanni Moschella (Pro-Rettore vicario dell’Università degli Studi di Messina), l’Avv. Enzo Palumbo (Membro della Commissione Giustizia della Fondazione Luigi Einaudi), il Prof. Pippo Rao (Direttore Generale della Scuola di Liberalismo di Messina), il Prof. Giuseppe Gembillo (Direttore Scientifico della Scuola di Liberalismo di Messina) l’Ing. Edoardo Milio (Responsabile Relazioni istituzionali della Scuola di Liberalismo di Messina), il Dott. Salvatore Totaro (Responsabile Comitato di Segreteria della Scuola di Liberalismo di Messina) e alcuni dei relatori coinvolti nel corso appena concluso.

Il prof. Moschella ha evidenziato il particolare interesse destato con questa nona edizione, “meno formativa e più concreta”, utile non solo ai corsisti ma anche ai relatori. Un’edizione in cui si è riflettuto su temi di grandissima attualità.

Il prof. Rao ha ringraziato in particolare gli uffici Comunicazione e Cerimoniale dell’Università di Messina, le fondazioni e gli Ordini che hanno aderito all’iniziativa. “Abbiamo voluto fare cultura – ha detto – aprendoci alla società civile”.

Il prof. Gembillo si è ritenuto molto soddisfatto. “La memoria storica ci dice che il liberalismo è un’eccezione, purtroppo sempre a rischio. Bisogna mantenere viva la diversità di opinione con la consapevolezza che tale diversità è importante. Anche il prossimo anno proseguiremo con questo format”.

Per l’avv. Palumbo “il Liberalismo non ha vinto per sempre, per questo ne va sostenuta la bandiera, più oggi di ieri. Oggi ci sono reazioni di segno opposto che prendono piede. Occorre contrastare queste ventate di ‘illiberalismo’. La Libertà va difesa sul piano intellettuale”.

Delle 5 tesine proposte dai corsisti sono state premiate quella di Patrizia Pasciuto, con una borsa di studio stanziata dal Consiglio Notarile di Messina, dal suo Presidente Maria Flora Puglisi, e quella di Fabrizio Morabito, con una borsa stanziata dal Coordinamento messinese della Fondazione Einaudi, da Giuseppe Terranova dell’Unione Italiana Ciechi.

Angelica Esposito, invece, ha vinto la borsa di studio istituita dalla Presidenza nazionale della Fondazione Luigi Einaudi ed intitolata a Franco Martino. La borsa di studio verrà consegnata, oggi pomeriggio alle 18 nella sede “Il Circolo” (Via Garibaldi n. 136), dalla moglie, Sig.ra Silvana. La cerimonia sarà preceduta da un ricordo della figura dell’On. Prof. Martino, scomparso nell’ottobre del 2017, da parte del Prof. Franco Vermiglio. Saranno presenti l’On. Prof. Roberto Lagalla (Assessore Regionale all’Istruzione e alla Formazione professionale), l’Avv. Giuseppe Benedetto (Presidente della Fondazione Luigi Einaudi), il Prof. Francesco Trimarchi (Presidente de “Il Circolo”), l’Avv. Enzo Palumbo, il Prof. Pippo Rao, il Prof. Giuseppe Gembillo, l’Ing. Edoardo Milio e il Dott. Salvatore Totaro.

redazione