PROIETTATO PER LA PRIMA VOLTA ALLE EOLIE IL FILM METAMORPHOSIS DEL REGISTA MESSINESE EROS SALONIA

PROIETTATO PER LA PRIMA VOLTA ALLE EOLIE IL FILM METAMORPHOSIS DEL REGISTA MESSINESE EROS SALONIA

Consensi ed applausi ha suscitato nell’incantevole cornice dell’Anfiteatro Castello di Lipari,  la proiezione per la prima volta, del film del regista messinese  Eros Salonia  “METAMORPHOSIS”.

La serata culturale patrocinata dal comune di Lipari, Assessorato alla Cultura, è stata promossa dalla Fondazione Progetto Africa impegnata da anni in attività benefiche a favore delle popolazioni africane devastate da carestie e malattie ed propugnatrice alle Eolie di diversi progetti volti a riscoprire le potenzialità naturalistiche, turistiche e culturali del territorio.

L’evento presentato dall’avv. Silvana Paratore portavoce della Fondazione Progetto Africa è stato patrocinato dal Comune di Lipari, Assessorato alla cultura, col supporto del Parco Archeologico delle Isole Eolie – Regione Sicilia e di Federalberghi Eolie.

Ristabilire un equilibrio tra uomo e ambiente come unico modo per salvare se’ stessi ed il pianeta è il messaggio forte di denuncia della pellicola girata alle Eolie: un eco thriller quello del regista, attore drammaturgo Eros Salonia che consacra il Trionfo della Natura contro chiunque desidera modificarla.

Suggestive le scene del film avente come protagonista Giulia Ramires nelle vesti di Elsa, navigatrice solitaria che fa  naufragio su una isola deserta e si batte contro le mutazioni genetiche del suo corpo provocate dagli scarichi nucleari illeciti iniettati nel sottosuolo.

Il regista attore intervistato sul palco dalla Paratore ha spiegato le note di intenzione del lungometraggio con cui ha inteso interrogare i miti della natura gentile o matrigna, da Rousseau a Leopardi, relativizzando l’idea che tutto sia stato creato a immagine e somiglianza di Dio o dell’uomo. In questo film, ha aggiunto, ha messo la paura al centro della riflessione umana, mostrando il male come l’altra faccia del bene, la trasformazione come unica necessità di sopravvivenza.

Nel cast oltre a Giulia Ramires ed Eros Salonia anche Philippe Pasquini, Donatella Bartoli, Alessio Bonaffini, Patricia Vignoli. Musiche di Giovanni Puliafito. Il film è stato prodotto da Michael Moscatelli Cineaste per Nymphea Production, Paris, Antonella Di Nardo e Eros Salonia-  direttore della fotografia  Claudio Stirlani.

Metamorphosis in diffusione internazionale prevista nel 2020, segue in ordine cronologico altri lavori importanti del regista teatrale e cinematografico Eros Salonia come  il medio metraggio Bruno ed il mare, il lungometraggio Bios ed il docufilm Scusate avete visto Massimo Troisi .

Ha presenziato alla serata il Presidente della Fondazione Progetto Africa dott. Giovanni Maria Bonci che sta portando avanti diverse iniziative ed investimenti nell’arcipelago eoliano d’intesa con i Sindaci e le amministrazioni locali.

redazione