SiCobas: “Se al sindaco serve un ‘cambio di passo’, a noi serve un ‘cambio di rotta’!”

SiCobas:  “Se al sindaco serve un ‘cambio di passo’, a noi serve un ‘cambio di rotta’!”

“Viene ancora una volta rimandato al 14 Gennaio – scrive il SiCobas in una nota – il Tavolo Tecnico di confronto sulle Politiche del Lavoro richiesto alle Istituzioni Cittadine, da parte del Fronte Popolare Autorganizzato – SI Cobas Messina.   Attualmente  Messina Servizi Bene Comune si ritrova con circa il 50 % in meno delle risorse del  personale, in mezzo ad una mole infinita di lavoro ed in piena raccolta differenziata che sta per realizzarsi in tutta la città.  Nel frattempo sopperisce avviando periodi trimestrali di Borse Lavoro, sfruttando manodopera sottopagata, si rivolge a ditte esterne nel settore della logistica per la distribuzione dei contenitori per i rifiuti differenziati in Città, mentre il Dipartimento Servizi Ambientali del Comune di Messina avvia gare d’appalto con ditte private esterne.  Riteniamo emblematica la Determina n.7331 del 21/10/2019 che ha come  Oggetto : “Provvedimento di aggiudicazione per l’affidamento – potatura e messa in sicurezza alberi IV Circoscrizione “ e ad aggiudicarsi l’appalto è la Ditta Vivai Barretta Garden di Napoli, con l’ importo contrattuale di Euro 261.573.00 oltre iva al 22%.

Nulla di nuovo sotto questo cielo, e nulla che ci sconvolge, rispetto a queste scelte scellerate portate avanti da tutte le Amministrazione che hanno Governato la Città Di Messina, ma ora  basta!

Riteniamo utile, oltre che  necessario un “CAMBIO DI ROTTA” che metta al centro delle priorità e delle scelte politiche, non più il mero profitto e le soluzioni tampone al fine di espletare un servizio, piuttosto che un altro, ma  un investimento a breve, medio e lungo termine, con un cronoprogramma di ampliamento delle risorse umane necessarie impiegate nello svolgimento delle attività che Messina Servizi Bene Comune si prefissa,  e quelle alle quali potrebbe aspirare.

Pertanto riteniamo necessario investire sulla formazione dei nostri Disoccupati, Lavoratori, Precari, rilanciare le Politiche del Lavoro, rendere l’Azienda Messina Servizi Bene Comune all’altezza di espletare tutte le attività necessarie nel settore Ecologico Ambientale e dei Rifiuti, in House.

Per esempio, avviare la formazione per lo smantellamento e smaltimento dell’amianto, per la Messa in Sicurezza degli alberi , etc.etc. Perché rivolgersi ancora a Ditte Esterne? E’ arrivato il momento di affrontare l’argomento in maniera seria ed approfondita. E’ necessario avviare un Piano Industriale; Tutto questo in virtù del fatto che esiste una prospettiva preoccupante, si tratta  di un Esercito  di Disoccupati e Disoccupate. I numeri sono altissimi, ed è ora di cambiare rotta!  

E non è certamente con il Bando del 18 Settembre che Messina Servizi Bene Comune ha risolto il problema, in quanto quel manca dei criteri inclusivi necessari per affrontare il tema dell’ampliamento organico.

Di questo e di molto altro ancora, discuteremo durante il Tavolo Tecnico del 14 Gennaio 2020, con l’auspicio che non venga ulteriormente rimandata la discussione, in quanto sarebbe un grave segnale in virtù di tutta la posta in gioco.

..Un passo indietro solo per prendere la rincorsa!”

redazione