Terza edizione della “Piccola Accademia delle Arti”

Terza edizione della “Piccola Accademia delle Arti”

Il 28 febbraio alle ore 16,00 la Pro Loco presenta la terza edizione della “Piccola Accademia delle Arti” a Giardini Naxos, nei locali dell’Archivio Storico di via Chianchitta al numero civico 26 bis. Il progetto è stato ideato circa tre anni fa dalla vicepresidente Luana La Spina e della socia Maria Falanga. Nelle precedenti edizioni ci sono state circa 500 adesioni e come sottolinea il presidente della Pro Loco Giuseppe Carmeni, il successo è dovuto soprattutto al lavoro di squadra e all’impegno profuso a titolo gratuito dai soci. Nella nuova edizione 2020 sono state introdotte importanti novità e nuovi laboratori. Si inizierà all’Archivio Storico a marzo con i primi tre laboratori, il 7 marzo con il laboratorio di ceramica curato dalla ceramista Stefania Alberici, il 14 marzo con il laboratorio di decoupage curato dall’artista Lisa Cafeo e il 22 marzo si proseguirà con il laboratorio artistico culturale curato dal famoso cantastorie ripostese Luigi Di Pino “C’era nà vota Giaddina”. Per la prima volta saranno attivati il 4 e il 18 aprile, nell’ambito della Piccola Accademia delle Arti, due laboratori artistico-culturali del progetto “Il mito di Naxos”, i quali si concluderanno il 3 maggio con una visita guidata drammatizzata in costume antico al Parco Archeologico di Naxos. Il 9 maggio si terrà il laboratorio turistico “Guida per un giorno”, curato da Luana La Spina presso il lungomare di Giardini Naxos. Il 16 maggio un laboratorio ludico sullo sport nell’antica Grecia al Parco Archeologico di Naxos, curato da Francesco Papa e Salvatore Ferrara, seguirà il 23 maggio sempre al Parco Archeologico il laboratorio di educazione allo sport curato dalla maestra Claudia Patanè. Nino Vadalà terrà, nell’ambito dei vari laboratori, delle micro lezioni di storia locale per trasmettere ai piccoli allievi, attraverso la cultura materiale custodita nell’archivio, le antiche tradizioni e le origini del piccolo “Borgo delli Giardini”. Dalle iscrizioni del 28 febbraio si valuterà la possibilità, in autunno, di fare nuovi laboratori, o delle repliche, per accontentare tutte le richieste delle famiglie e i piccoli allievi.

redazione